Immagine correlata

 

Le molte delizie di Amsterdam hanno un fascino magnetico per uno spirito libero e una notte al Conservatorium trova il suo posto in cima a quella lista. Questa lussuosa proprietà si trova proprio nel cuore della nota arteria della città, in tutta la sua gloriosa baldoria. Il Conservatorium è stato trasformato nel corso dei secoli, da una banca a una scuola di musica, fino a diventare un enorme rifugio a 5 stelle che ospita 129 camere e suite. L’hotel è affiancato dal Rijksmuseum, dal Van Gogh Museum, dallo Stedelijk Museum e dal Concertgebouw, e giustifica l’eccellenza creativa in sé piuttosto orgogliosamente. La sua vicinanza a tutto ciò che conta per un’anima romantica ad Amsterdam lo rende più una tappa di pellegrinaggio per un ricercatore di lusso che un semplice check-in.

Conservatorium-Hotel_Design-8.jpg (1200×807)
Ciò che rende il Conservatorium uno spettacolo imperdibile ad Amsterdam, è la sua posizione e il suo design. È qualcosa che ti piacerebbe nello sfondo della tua foto di Instagram. All’interno, c’è molto di più da vedere. Situato a soli dieci minuti dai principali canali e ad appena quindici minuti di tram dalla stazione centrale, l’hotel si trova anche nelle immediate vicinanze di una linea di negozi raffinati.

Conservatorium-Hotel-Lounge.jpg (1400×1050)
Sala

Il layout suggerisce un incrocio di una banca con lunghi corridoi e soffitti alti che ricordano ciò che una prestigiosa istituzione musicale sarebbe stata, nel corso della giornata. La facciata dell’hotel è racchiusa nel vetro, colmando il vuoto di secoli di improvvisazioni progettuali che sono finalmente diventate una lobby contemporanea che suggerisce di essere un moderno edificio in vetro, pur mostrando ancora tracce della sua genialità architettonica classica. L’uso eccessivo del vetro dà l’illusione di stare all’aperto mentre è ancora in casa. Il merito di tutto ciò dovrebbe essere nientemeno che il designer e architetto italiano Piero Lissoni, noto per il suo lavoro negli hotel e nei negozi di tutta Europa.

Avendo conservato una parte importante della sua costruzione originale, le camere e le suite del Conservatorium sono piuttosto varie. Ognuno è stato riproposto per servire il suo nuovo uso come un alloggio di lusso e questo miracolosamente rientra nello schema di cose che Lissoni ha così finemente realizzato. Non ti abituerai molto alle vetrate e ai rivestimenti usati ampiamente negli interni, molto presto. Amsterdam è nota per le stanze che non sono troppo spaziose, ma qui puoi trovare qualcosa in più da affrontare. C’è un sacco di beige e grigio nei disegni con sottili sfumature pastello che pop in ogni qui e poi. Per sfruttare al massimo i soffitti alti, le camere hanno in alcuni casi due livelli che la rendono unica. Ho alloggiato nella camera degli ospiti deluxe di 30 metri quadrati, era compatta ma estremamente funzionale. Il sistema di intrattenimento in camera era piuttosto impressionante, mentre la doccia a pioggia in un bagno pesantemente beige era la mia caratteristica preferita dei miei alloggi. Altri vantaggi di questa particolare camera includevano un letto matrimoniale, uno specchio LCD per il bagno, riviste e quotidiani quotidiani consegnati prontamente nella mia stanza, un minibar, un telefono e una cassaforte per gli effetti personali.

Conservatorium-Hotel_Akasha_spa.jpg (1575×1020)

Brasserie.jpg (1400×925)
Brasserie ristorante

All’ingresso c’è la Brasserie, ristorante aperto tutto il giorno. Ha il suo bar di insalate molto personale e piatti alcuni ristoranti piuttosto salutari. Mentre è possibile scegliere tra i menu à la carte durante i pasti, la colazione è a buffet con alcune ottime opzioni salutari e gustose. Lo chef Schilo van Coevorden è al timone del ristorante giapponese Taiko, che si trova al piano superiore. La sua cucina porta con sé l’ispirazione di altre regioni, che si uniscono organicamente alla festa giapponese che serve.

Taiko-Restaurant.jpg (1600×1067)
Ristorante Taiko

conservatorium-hotel-concierge.jpg (1331×899)Devo menzionare il personale e il loro comportamento cordiale. Il servizio di portineria è estremamente utile e offrono piani aperti che soddisfano ogni vostra esigenza. Anche se conosci la città nel retro della tua mano, questa scrivania ti renderà la vita molto più semplice.

conservatorium-canal.jpg (1400×1050)
A pochi passi dall’hotel ti porta nel cuore della città.

Dove: Conservatorium Hotel
Van Baerlestraat 27,
1071 AN Amsterdam, Paesi Bassi
Telefono: +31 20 570 0000

LL