La cerimonia degli Oscar 2019 su ABC ha registrato un leggero incremento rispetto allo scorso anno. Il fondo sembra essere stato toccato nel 2018.

Gli Oscar 2019 sono stati trasmessi in diretta tv dalla ABC e stando ai primi dati diffusi, relativi alle rilevazioni del primo fuso orario considerato, la Cerimonia ha ottenuto dati leggermente più alti dell’edizione 2018. Stando ai dati definitivi (pubblicati da TvLine), diffusi da Nielsen, gli Oscar 2019 sono stati visti in tv da 29,6 milioni di telespettatori totali, dato che fa segnare un 11% in più rispetto allo scorso anno – quando l’evento live ottenne un ascolto di 26,5 milioni –  e il primo dato in salita negli ultimi cinque anni. Sulla fascia adulti 18-49 ha ottenuto un rating del 7,7 contro il 6,8 dello scorso anno, per un incremento del 13%.

Un dato in ripresa, quindi, registrato in una serata particolare, senza conduttore: l’ultima volta di una gestione in ‘voice over’, senza opening e closing act, risaliva al 1989. Trent’anni dopo la mancanza di un conduttore ha offerto una serata scandita da esibizioni musicali (con un’apertura dedicata ai Queen e un live di Bradley Cooper e Lady Gaga su Shallow che fatto fibrillare il pubblico a casa)  e discorsi di ringraziamento (su cui hanno spiccato quello di Lady Gaga, della Migliore Attrice Olivia Colman e di Spike Lee).

La ripresa non deve però far immaginare chissà quale impennata: nonostante il primo dato in ripresa dopo 5 anni di continui ribassi, la Cerimonia degli Oscar 2019 resta il secondo peggior ascolto nella storia dello show. Insomma, peggio dell’edizione 2018 – pur condotta per la seconda volta consecutiva da Jimmy Kimmel – non si è ancora fatto.

Non ci sono dati sull’ascolto online: negli USA evidentemente si considera il dato tv in quanto tale, senza compensazioni streaming o social. Bisognerebbe capire se anche Nielsen registra un calo di telespettatori nella platea tv per spiegare il continuo calo degli ascolti degli Oscar negli ultimi 5 anni…