martedì, 21 Maggio 2019
Home ENTERTAINMENT Oscar 2019, i candidati come miglior film

Oscar 2019, i candidati come miglior film

31
Foto: Warner Bros/Focus Features/Fox/Marvel/Universal Pictures/Netflix/Annapurna Pictures
Foto: Warner Bros/Focus Features/Fox/Marvel/Universal Pictures/Netflix/Annapurna Pictures

La notte del 24 febbraio l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences assegnerà gli Oscar 2019. Grande attenzione è riservata alle nomination per il miglior film, probabilmente la categoria più importante di tutte. Ecco nel dettaglio i vari candidati, in rigoroso ordine alfabetico: ‘A Star Is Born’, ‘BlacKkKlansman’, ‘Black Panther’, ‘Bohemian Rhapsody’, ‘La favorita’, ‘Green Book’, ‘Roma’ e ‘Vice – L’uomo nell’ombra’.

A STAR IS BORN 
Esordio alla regia per l’attore Bradley Cooper e primo ruolo importante per Lady Gaga, ‘A Star Is Born’ è una storia d’amore tragico fra un musicista sul viale del tramonto e una giovane talentuosa alle soglie del primo successo. È il terzo remake di un classico di Hollywood, quel ‘È nata una stella’ del 1937 che era già stato rifatto nel 1954 e nel 1976.

8 nomination agli Oscar 2019: miglior film, attore protagonista (Bradley Cooper), attrice protagonista (Lady Gaga), attore non protagonista (Sam Elliott), sceneggiatura non originale, fotografia, canzone originale e sound mixing.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.

BLACKKKLANSMAN
Diretta da Spike Lee, è una commedia agrodolce che alterna abilmente farsa e dramma. Racconta la storia vera del primo detective di colore presso il dipartimento di polizia di Colorado Springs, negli anni Settanta, e del suo tentativo di infiltrarsi nel Ku Klux Klan. Al di là di come andranno gli Oscar, ‘BlaKkKlansman’ ha già avuto un riconoscimento molto importante: il Gran premio della Giuria del Festival di Cannes 2018.

6 nomination agli Oscar 2019: miglior film, regia (Spike Lee), attore non protagonista (Adam Driver), sceneggiatura non originale, montaggio e colonna sonora.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.

BLACK PANTHER
Diciottesimo capitolo dell’universo cinematografico Marvel e prima pellicola di supereroi ad agguantare la nomination agli Oscar come miglior film: un traguardo storico. La storia introduce lo stato fittizio del Wakanda, in Africa, e, raccontando lo scontro di potere che agita le varie tribù dopo la morte del re, diventa anche un serio manifesto dell’orgoglio dei neri africani e americani: per questa ragione occupa un posto così importante nella produzione cinematografica degli Stati Uniti contemporanei.

7 nomination agli Oscar 2019: miglior film, canzone originale, colonna sonora, costumi, scenografia, sound editing e sound mixing.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.

BOHEMIAN RHAPSODY
La trama inizia nel 1970 e racconta la storia di Freddie Mercury e dei Queen dai loro primi concerti alla storica apparizione durante il Live Aid del 1985. La lavorazione è stata complicata e ha visto anche il licenziamento del regista Bryan Singer, ma il pubblico ha comunque premiato lo sforzo e ha trasformato ‘Bohemian Rhapsody’ nel migliore incasso di sempre per un film biografico: oltre 845 milioni di dollari nel mondo.

5 nomination agli Oscar: miglior film, attore protagonista (Rami Malek), montaggio, sound editing e sound mixing.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.

LA FAVORITA
Film biografico dai toni ironici e agrodolci: racconta lo scontro fra due donne che, nella corte d’Inghilterra del 1708, si contendono i favori della fragile e instabile regina Anna. ‘La favorita’ è stato presentato in anteprima durante il Festival di Venezia 2018, dove si è aggiudicato due premi importanti: il Gran Premio della Giura e la Coppa Volpi per la migliore attrice, la straordinaria Olivia Colman.

10 nomination agli Oscar 2019: migliori film, regia (Yorgos Lanthimos), attrice protagonista (Olivia Colman), attrice non protagonista (Rachel Weisz ed Emma Stone), fotografia, sceneggiatura originale, montaggio, scenografia e costumi.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.

GREEN BOOK
Ispirato a una storia realmente accaduta negli Stati Uniti degli anni Sessanta: racconta con i toni della commedia agrodolce la nascita dell’amicizia tra un buttafuori italo-americano e un pianista afroamericano durante una tournée nel sud segregazionista. Alla regia troviamo Peter Farrelly, diventato celebre con le commedie politicamente scorrette (ad esempio ‘Tutti pazzi per Mary’) e qui impegnato in una vicenda più seria e delicata.

5 nomination agli Oscar 2019: miglior film, attore protagonista (Viggo Mortensen), attore non protagonista (Mahershala Ali), sceneggiatura originale e montaggio.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.

ROMA
Film personalissimo che racconta l’infanzia del regista/sceneggiatore Alfonso Cuaron, attraverso gli occhi della sua tata, ed è insieme la storia delle tensioni sociali che agitavano il Messico di allora. Leone d’Oro al Festival di Venezia 2018 e colpaccio per Netflix, che possiede i diritti per la distribuzione nel mondo.

10 nomination agli Oscar 2019: miglior film e anche miglior film in lingua straniera, poi miglior regia (Alfonso Cuaron), fotografia (ancora Cuaron), sceneggiatura originale (sempre Cuaron), attrice protagonista (Yalitza Aparicio), attrice non protagonista (Marina de Tavira), scenografia, sound editing e sound mixing.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento.

VICE – L’UOMO NELL’OMBRA
Puntando alla satira, che aveva già messo in campo nel precedente ‘La grande scommessa’, il regista e sceneggiatore Adam McKay racconta la storia di come Dick Cheney è diventato, sotto la presidenza di George W. Bush, uno degli uomini più potenti di Washington, capace di plasmare il mondo così come lo conosciamo oggi.

8 nomination agli Oscar 2019: miglior film, regia (Adam McKay), sceneggiatura originale, attore protagonista (Christian Bale), attrice non protagonista (Amy Adams), attore non protagonista (Sam Rockwell), montaggio e trucco e parrucco.

QN