Nicolas Ghesquière è un anticonformista di un direttore creativo della casa di LV e, mentre dubitiamo del suo senso dello stile, alcuni potrebbero contraddire la sua sensibilità alla moda come un po ‘troppo astratto. Un’ode al suo assurdismo è stata recentemente vista al Louis Vuitton Cruise 2020 show che si è svolto di recente presso il dock TWA ristrutturato della John. F. Kennedy airport.

Louis-Vuitton-bags-shaped-like-TV.jpg (1200×771)

Giocando sul tema dell’Era Spaziale, il nuovo display di Ghesquière ha messo in mostra elementi di futurismo e di tutto-tutto-tecnologici, specialmente visti con il nuovo ensemble di borse. Chiamati “Canvas of the future”, le ultime borse LV e le uniche del loro genere sono state dotate di schermi video funzionanti su entrambi i lati. Gli schermi modellabili e flessibili sono apparentemente realizzati con tecnologia AMOLED, la stessa funzionalità LED incorporata negli smartphone new-age, che consente di ottenere una risoluzione chiara di 1920 x 1440.

Come affermato da Louis Vuitton in un comunicato stampa, l’obiettivo delle nuove borse è quello di colmare il divario tra il tuo smartphone e il tuo sacco, qualcosa che alla fine può materializzarsi in una realtà, generata dalla fusione rapida tra moda e tecnologia. Nel 2007, Marc Jacobs, allora direttore creativo di Vuitton, era apparso sulla passerella con un mini baule con schermo LED incorporato che riproduceva Spongebob Squarepants. Tagliato al 2019- e ora hai una versione completa della piccola prodezza di moda di Jacobs (anche se ancora in prototipo) disponibile per i tuoi guardaroba!