I lavori dovrebbero terminane per le Olimpiadi di Parigi del 2024 e le strade principali saranno sostituite da percorsi pedonali e viali alberati

GUSTAFSON PORTER BOWMAN

La sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, ha svelato il piano per circondare la Torre Eiffel con un enorme giardino e, di conseguenza, bandire le automobili intorno al monumento. Come riporta il Daily Mail, il progetto, che costerà 72 milioni di euro, si estenderà da Place Joffre a Place du Trocadero.

La maggior parte delle strade attorno alla “Dama di ferro” saranno sostituite da viali alberati mentre il Pont d’Iéna, che attraversa la Senna, diventerà esclusivamente pedonale. La sindaca parigina ha annunciato il 21 maggio 2019 che l’americano Kathryn Gustafson è l’architetto incaricato di ridisegnare l’intera area.

Gustafson, che ha studiato architettura proprio in Francia, ha dichiarato che “possiamo creare il più grande giardino di Parigi con molta più biodiversità, molta più ecologia”. L’architetto, già progettista di diverse opere in Francia, è diventato famoso a livello internazionale per la fontana commemorativa dedicata alla Principessa Diana a Londra.

Un totale di 54 ettari, attualmente occupati da diverse strade tra cui le due principali arterie ai lati della Senna, saranno trasformati in zone pedonali o strade dedicate ai mezzo con basso impatto ambientale in cui potranno circolare solo autobus e ciclisti.

Le strade più trafficate della zona attorno alla Torre Eiffel saranno sostituite da prati e viali alberati che, secondo il primo cittadino parigino, realizzeranno un “giardino straordinario dove sentiremo ancora il canto degli uccelli”.

La maggior parte dei lavori dovrebbero terminare prima dell’inizio dei Giochi olimpici del 2024 di Parigi. Jean-Louis Missika, il vicesindaco della capitale francese, ha spiegato che “la Torre si troverà al centro di un vasto parco che farà venire voglia di visitare i parigini”.