Si parla male delle Istituzioni e per farle ritornare al posto che a loro compete, cioè considerate e ascoltate dai cittadini forse bisognerebbe ridurre la cornice di parole basate solo su ipotetiche speranze, di cui i politici nei discorsi abbondano. Presentarsi dal vivo o in televisione (il meno possibile) ed enunciare le operazioni che si stanno compiendo o che si sono già concluse, lasciare libero il futuro e le  meravigliose prospettive che si possono unicamente immaginare.  Il futuro è un campo minato. 

Risultati immagini per discorsi del presidente della repubblica foto

Il Presidente della Repubblica non è  immune da discorsi belli, pensieri alti che risultano piacevoli dal punto  di vista letterario. La parola usata, abusata, logorata dai politici, dai social, dalla televisione ha perso la purezza di un origine e può arrivare alle emozioni, ma non più alla ragione delle persone, scorre via  rapidamente. Troppi scandali, molte promesse, tanti tanti non ricordo. Iniziare a dire “Oggi s’inaugura una fabbrica” “Ieri una ferrovia ” “Qui vi è una strada nuova.” PASSO E CHIUDO.

       Lilli Maria Trizio 

ADS