aborto _feto_bambino_vita_Michelino

Al Congresso Mondiale delle Famiglie a Verona,si parla subito dell’aborto,che non c’entra niente con le problematiche della famiglia attuale,che sono numerose,se la famiglia tradizionale è in crisi perchè tirar fuori l’aborto? E invece no,è il primo tema in evidenza con un importante risalto mediatico:  Far cancellare la 194 e la circolazione di un gadget di cattivo gusto,un bambolotto di plastica in una busta di plastica trasparente. La finezza poi del feto nella plastica è proprio un bel vedere.  Alcuni uomini non dormono la notte pensando al come riuscire a eliminare la legge sull’interruzione di gravidanza.E’ una fissa costante della loro esistenza e proprio per questo pericolo, le donne non devono abbandonare l’attenzione sulla 194 e combattere anche gli obiettori di coscienza che sono in aumento.Perchè mai molti uomini hanno paura dell’aborto? Toglie il potere di un controllo? Hanno il timore di non nascere? Siamo 7miliardi sulla terra.In alcuni scatena discorsi di passione con dibattiti a non finire, espressioni del volto stravolte,ma come far capire con la più dolce delle tenerezze e un profondo sincero rispetto della vita umana che un figlio senz’amore non è veramente un figlio ,è solo uno che nasce.La vita è sacra o la vita  può essere sacra,la vita è un dono,la vita è parola o silenzi,la vita è poca cosa,la vita è piena o vuota,è promessa, la vita è suoni e lampi senza senso.Dipende dalla madre.

                      Lilli Maria Trizio