Un racconto senza peli sulla lingua, a cuore aperto: “Finding Freedom: Harry, Meghan and The making of a Modern Royal Family”

PHIL HARRIS VIA GETTY IMAGES
Britain’s Prince Harry, Duke of Sussex (L) and Britain’s Meghan, Duchess of Sussex (2nd R) follow Britain’s Prince William, Duke of Cambridge (C) and Britain’s Catherine, Duchess of Cambridge (R) as they depart Westminster Abbey after attending the annual Commonwealth Service in London on March 9, 2020. – Britain’s Queen Elizabeth II has been the Head of the Commonwealth throughout her reign. Organised by the Royal Commonwealth Society, the Service is the largest annual inter-faith gathering in the United Kingdom. (Photo by Phil Harris / POOL / AFP) (Photo by PHIL HARRIS/POOL/AFP via Getty Images)

“Alla ricerca della Libertà”: si intitola così la biografia (se non proprio autorizzata, certo non osteggiata) di Harry e Megan che uscirà ad agosto per i tipi di HarperCollins: racconterà la ‘vera storia’ dell’uscita dei duchi di Sussex dalla Casa Reale, con le ragioni (forse i dissidi e le liti?) che li hanno indotti a lasciare Londra per cercare una nuova vita a Los Angeles.

Pare che il principe e l’ex attrice americana, oggi sua moglie, abbiano collaborato in qualche modo con i due giornalisti che hanno raccontato gli ultimi turbolenti mesi nella Casa Reale e non vedano l’ora di vederlo pubblicato. Un racconto senza peli sulla lingua, a cuore aperto: “Finding Freedom: Harry, Meghan and The making of a Modern Royal Family” è scritto da due ‘royal watcher’, un giornalista britannico-iraniano, Omid Scobie, reporter per US Weekly, che ha spesso viaggiato con Harry e Meghan oltrechè William e Kate; e dalla giornalista americana, Carolyn Durand, che segue la Famiglia reale per Elle magazine. La copertina è già nota: la coppia è in primo piano, durante una visita nel Sussex, nell’ottobre 2018: entrambi sorridenti, lei in abito-chemisier verde bottiglia, un mazzo di fiori in mano. “Quando è spuntata la notizia della storia d’amore tra un principe inglese e un’attrice americana, il mondo intero ne è rimasto catturato e si è scatenata la frenesia mediatica. Il duca e la duchessa del Sussex hanno continuato a fare notizia – dal loro fidanzamento al matrimonio e alla nascita del figlio Archie, fino alla decisione senza precedenti di ritirarsi dalla vita reale – ma pochi conoscono la vera storia di Harry e Meghan”, preannuncia sorniona la casa editrice. Il libro, già in prevendita su Amazon, sarà disponibile su Kindle dall′11 agosto e qualche giorno dopo sugli scaffali.

Ma la Casa Reale mostra di non preoccuparsi e anzi fa sapere di voler voltare pagina sulla ‘soap opera’ che circonda ogni minimo movimento del duca e della duchessa. “Il resto della Famiglia Reale non dirà la sua versione della storia”, ha detto un portavoce di palazzo al Times on Sunday. “Ritiene che in questo nuovo mondo le persone siano più interessate a vedere la Famiglia sostenere quanti lavorano in prima linea che leggere delle loro questioni interne”.

Nelle scorse settimane il Mail on Sunday ha raccontato che la coppia ha rilasciato un’intervista a Scobie e Durand prima della partenza per il Nord America. C’è un precedente illustre in questo senso perchè Lady Diana, la mamma di Harry, pare avesse aiutato a scrivere la biografia bomba di Andrew Morton, “Diana la vera storia”. Secondo il tabloid, le persone vicine a Meghan sono state addirittura incoraggiate ad aiutare Scobie e Durand. Proprio come la madre di Harry avrebbe incoraggiato i suoi amici a parlare con Morton.

“Davvero per la prima volta, ‘Finding Freedom’ va oltre i titoli dei giornali per rivelare dettagli sconosciuti della vita di Harry e Meghan insieme, dissipando le molte voci e idee sbagliate che affliggono la coppia su entrambi i fronti. In qualità di componenti del ristretto gruppo di reporter che seguono la Famiglia reale e i loro impegni, Omid Scobie e Carolyn Durand hanno guardato alla vita della giovane coppia come pochi dall’esterno sono in grado di fare”, assicura la casa editrice.

“Con un accesso unico e documentato a quanti sono più vicini alla coppia, Finding Freedom è un ritratto onesto, ravvicinato e disarmante di una coppia ottimista, influente e lungimirante che non ha paura di rompere con la tradizione, determinata a cercare un nuovo cammino lontano dai riflettori e impegnata a costruire un’eredità umanitaria che farà una profonda differenza nel mondo”.
Pare che i membri più altolocati della ‘Firm’ -come viene spesso chiamata la Famiglia Reale per la sua capacità di macinare introiti- siano stati aggiornati su quello che contiene il libro e non siano preoccupati dalla ‘bomba’ in arrivo.
“Proprio non se ne parla nelle conversazioni in famiglia: hanno visto così tanti libri, cosiddetti ‘bomba’, su di loro, che sono abituati”. Ma i precedenti non vanno proprio in questo senso. Pare che la regina madre rimase scioccata nello scoprire che la principessa del Galles avesse aiutato Morton nel raccontare i dettagli del turbolento suo matrimonio con Carlo e le lotte intestine all’interno della famiglia. E anche l’ammissione del principe Carlo a Jonathan Dimbleby, nella biografia del 1994 (quella che conteneva la sensazionale rivelazione di non aver mai amato Diana) di aver percepito per gran parte della sua vita “emotivamente distanti” i genitori pare avesse lasciato sgomenti la regina Elisabetta e il duca di Edimburgo. Ma la Famiglia Reale è abituata a incassare con regale nonchalance e -c’è da scommetterci -lo farà anche stavolta.

ADS