lunedì, 20 Gennaio 2020
Home ENTERTAINMENT Justin Bieber ho malattia di Lyme

Justin Bieber ho malattia di Lyme

71
Justin Bieber rivela di essere affetto dalla Malattia di Lyme
Justin Bieber rivela di essere affetto dalla Malattia di Lyme

Bologna, 9 gennaio 2020 – La malattia di Lyme, detta anche borreliosi, che ha colpito la star Justin Bieber, è una infezione causata dal batterio Borrelia burgdorferi, parassita trasmesso agli esseri umani attraverso la puntura delle zecche del genere Ixodes. Il contagio avviene solitamente a contatto con la natura, durante escursioni in mezzo alla vegetazione. I sintomi tipici comprendono febbre, mal di testa, stanchezza e una tipica manifestazione cutanea denominata eritema migrante. Di norma, se riconosciuta in fase precoce, l’infezione si elimina con un ciclo di antibiotici mirati. Se invece viene trascurata, l’infezione può dare, oltre alla febbre e all’eritema cutaneo, dolori articolari, paresi facciale, può diffondersi alle articolazioni, al cuore e al sistema nervoso.

Precauzioni

Per evitare il morso di zecca, quando ci si reca in boschi, parchi e aree naturali in genere, l’arma migliore è la prevenzione: utilizzare repellenti specifici e un abbigliamento idoneo (maglia e pantaloni lunghi, preferibilmente in tessuti tecnici, e scarpe chiuse). È bene camminare sempre lungo i sentieri segnati, evitando di avventurarsi nell’erba alta.  Una volta tornati a casa occorre lavare i vestiti a una temperatura superiore ai 30 gradi. Importante, inoltre, un controllo approfondito del corpo, dalla testa ai piedi, per individuare eventuali presenze di zecche, che possono assomigliare a piccoli nei.

Animali domestici

Un’attenzione particolare, infine, è da porre nei confronti dei nostri amici a quattro zampe, che, in caso vengano morsi, possono portare le zecche negli ambienti di casa. Il cane dev’essere regolarmente trattato con sostanze antiparassitarie – reperibili facilmente in commercio e da applicare sulla cute a intervalli regolari – già in tarda primavera e per i mesi successivi. In ogni caso è sempre utile consultare preventivamente il proprio veterinario”.

Come intervenire

La caratteristica della zecca è quella di inserirsi sottopelle, nel sospetto di essere stati morsi occorre rivolgersi al medico, va localizzata la sede della puntura e rimossa con una pinzetta, o con un ago sterile. Una volta eliminato il parassita, è opportuno disinfettare l’area interessata dal morso e tenerla sotto costante osservazione per un almeno un mese. La puntura di zecca può trasmettere all’uomo malattie molto pericolose, non soltanto la malattia di Lyme, che in Italia è diffusa in Friuli Venezia Giulia, Liguria, Veneto, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige.

QN

ADS