Arrivare nell’epicentro della zona artistica di Madrid è un nuovo avatar di una leggenda che è un chiaro tributo al “re degli albergatori e albergatore dei re”, César Ritz . Il 110enne Ritz di Madrid è stato rinnovato e riaprirà quest’estate come Mandarin Oriental Ritz, Madrid. L’hotel sarà situato nel Triangolo d’oro dell’arte, vicino al Prado, al Thyssen-Bornemisza e al Museo d’Arte Moderna Reina Sofía.

Risultati immagini per RITZ MADRID FOTO

La proprietà è stata costruita più di un secolo fa sotto la supervisione di Ritz e ha ospitato reali, politici, celebrità e altro personale di alto profilo. Il restauro è stato fatto dall’architetto spagnolo Raphael de La-Hoz e gli stilisti francesi Gilles e Bossier hanno realizzato gli interni. L’originalità dell’hotel è preservata, mantenendo inalterato il suo stile di belle epoque iniziale – uno stile di architettura francese (in particolare Parigi) che è diventato popolare tra il 1871 e la prima guerra mondiale nel 1914 – una miscela di stili diversi tra cui neo-bizantino, neo -Gotico, classicismo, art nouveau e art deco. La versione aggiornata avrà 153 camere che includono 53 suite: una Royal Suite e una Presidential Suite come parte del pacchetto. I disegni sono tutti ispirati alla cultura e all’arte spagnola.

Risultati immagini per Il Mandarin Oriental Ritz, Madrid aprirà le porte nell'estate del 2020 FOTO

Cinque ristoranti e bar saranno disponibili per i clienti, che potranno godere di splendide viste sul quartiere mentre si godono i menu curati da uno dei più famosi chef spagnoli, Quique Dacosta. I pasti tutto il giorno al Palm Court, al Ritz Garden, al Ritz Bar e allo Champagne Bar sono luoghi da non perdere. Saranno una piscina interna riscaldata, una piscina vitality, docce emozionali, un bagno turco e un centro fitness.

ADS