Gehry Frank ha progettato un nuovo ‘maison’ per la casa di moda che celebra il suo forte legame con la cultura coreana. situato nel quartiere Gangnam della città, l’edificio è la prima creazione dell’architetto in Corea del Sud e condivide molte somiglianze con la fondazione Louis Vuitton a Parigi, anch’essa progettata da Gehry. oltre ai diversi ‘universi di vendita al dettaglio’ progettati da Pietro Marino , l’edificio comprende anche uno spazio al piano superiore che attualmente ospita una collezione esclusiva di sculture giacometti.

tutte le immagini di yong joon choi

l’intera facciata della struttura è rivestita in vetro, a cominciare da un alto vestibolo a zig-zag e da una finestra, che porta a una serie di terrazze chiuse. la facciata culmina in ondate di pannelli a feritoia , che francamente gehry ha progettato per dare l’impressione del volo. “Ciò che mi ha colpito quando ho visitato Seoul quasi 25 anni fa, è stata la relazione tra l’architettura e il paesaggio naturale”, spiega Gehry. “Ricordo ancora chiaramente le potenti impressioni che ho avuto dal giardino del tempio di Jongmyo.”

le finestre di maison seoul di louis vuitton presentano un colorato grappolo di alberi di carta, sviluppato in collaborazione con Frank Gehry. tinte di vivido pigmento, queste sculture in scala sono ispirate ai modelli di alberi dell’architetto, che sono realizzati da un unico pezzo di carta. all’interno, i cinque piani dell’edificio contengono una serie di “universi di vendita al dettaglio” progettati da Pietro Marino . l’architetto americano ha utilizzato i vasti volumi per creare spazi contrastanti, dall’atrio di 12 metri di altezza ai salotti più intimi.

“gli spazi interni sono stati progettati con un rigore miesiano per enfatizzare maggiormente la fluttuante energia scultorea dell’esterno di gehry”, afferma marino. ‘la pietra interna scorre dall’esterno. il dinamismo dei volumi rettangolari contrasta nettamente con gli scudi barocchi in vetro dell’edificio ‘. il piano interrato presenta le collezioni maschili di Louis Vuitton, mentre il vestibolo di vetro al primo piano si apre direttamente su uno spazio dedicato alle collezioni femminili.

saloni privati ​​più piccoli attorno all’atrio principale creano un’esperienza di shopping intima, una sensazione trasportata attraverso il secondo piano e sul terzo piano, che ospita anche uno spazio privato e una terrazza chiusa che può essere utilizzata per una serie di eventi esclusivi. 

 

 

video per gentile concessione di Louis Vuitton

 

 

informazioni sul progetto:

 

nome: louis vuitton maison seoul
posizione: seoul, corea del sud
committente: louis vuitton
design: francia gehry e peter marino
status: aperto al 30 ottobre 2019
fotografia: yong joon choi

DESIGNBOOM

ADS