Firenze, all’outlet va in scena la storia della moda

12
Una delle immagini esposte (Archivio foto Locchi)
Una delle immagini esposte (Archivio foto Locchi)

Firenze, 31 gennaio 2019 – Lezione di storia della moda all’outlet, dove meno te lo aspetti. Con la cultura dello stile e i suoi protagonisti di ieri che fanno bella mostra di sé su foto da leggenda per raccontare la nascita di un sogno che poi diventerà l’invidiatissimo Made in Italy. E così il pubblico dei fashionisti sempre a caccia dell’occasione ghiotta per rinnovare il proprio look e il proprio guardaroba guarda e capisce da dove tutto è cominciato, in riva all’Arno, con le modelle in posa a Bobolie agli Uffizi, a Palazzo Strozzi e in via Tornabuoni.

Succede oggi al The Mall Firenze per l’apertura della mostra “Fashion in Florence. The birth of italian style” che rimarrà aperta fino al 15 aprile negli spazi esclusivi di The Mall Firenze, con la preziosa collaborazione di Archivio Foto Locchi. Un’occasione ricca e preziosa per raccontare ai visitatori in arrivo dall’Italia e dal mondo per fare shopping a prezzi competitivi come è cominciata questa strepitosa avventura nell’eleganza, partita proprio a Firenze dalla mitica Sala Bianca di Palazzo Pitti.

Un'altra immagine esposta a The Mall Firenze
Un’altra immagine esposta a The Mall Firenze

Siamo nel secondo Dopoguerra: Gucci con i suoi primi bauli e borse da viaggio era noto come il travelling good Florence, Salvatore Ferragamo era già stato battezzato il calzolaio delle dive e Emilio Pucci definito il marchese dei colori. Giovanni Battista Giorgini, buyer visionario e appassionato di ogni cosa bella, nel momento in cui l’Italia torna a sognare, riesce a riunire a Firenze giornalisti e buyer internazionali presentando le creazioni italiane in sfida al monopolio francese del tempo, conquistando il parterre con esperienze che solo la magia di Firenze può concedere.

Un primo incontro fatale nel ’51 e la consacrazione nel ’52 in Sala Bianca: la nascita della moda italiana è ufficiale. Ancora oggi quella creatività e savoir-faire nati a Firenze sono il motore della moda mondiale. Non è casuale la scelta della location della mostra: una zona da sempre vocata all’artigianato in cui sorge The Mall Firenze che dal 2001 riunisce i grandi brand del Made in Italy e le più importanti maison internazionali.

Gli scatti dell’Archivio Foto Locchi – un patrimonio culturale di valore inestimabile tutelato dal Mibact che conta oltre cinque milioni di immagini – documentano l’evolversi dello stile italiano dal ’51 agli anni ’70 trovando qui eccezionale dimora: passato e presente in un dialogo serrato che punteggia gli spazi di The Mall Firenze. I protagonisti di ieri dimostrano di non aver cambiato linguaggio mantenendo intatto il Dna delle origini. Curata da Erika Ghilardi di Archivio Foto Locchi e da Matteo Parigi Bini di Gruppo Editoriale, la mostra presenta 26 foto che, in un ordine non strettamente cronologico, raccontano magia, bellezza e contaminazione. The Mall Luxury Outlets apre nel 2001 alle porte di Firenze: il primo outlet di lusso che racchiude in un’unica location i più famosi marchi internazionali del lusso internazionale.

Forte anche di un’attenzione costante volta al continuo miglioramento dell’offerta che ha raggiunto il più alto livello qualitativo attraverso una selezione unica delle più importanti maison della moda internazionale come: Chloé, Fendi, Gucci, Bottega Veneta, Alexander McQueen, Saint Laurent, Loro Piana e molti altri. The Mall Firenze è caratterizzato da un concept unico e innovativo basato sulle esigenze dei propri ospiti che hanno l’opportunità di concedersi una fuga dalla quotidianità alla scoperta del lato nascosto delle terre toscane, culla di alcune tra le più famose case di moda italiane.

QN