Sotto lo sguardo perturbante e compassato di una moltitudine di ritratti rubati alle collezioni di famiglia, va in scena la sofisticata eleganza dell’uomo Etro per l’Autunno Inverno 2020: una moda gentilizia che si offre agli occhi dello spettatore con un esercizio di stile sorprendentemente garbato, senza eccedere in sbavature parruccone, o peggio, passatiste. Sulla passerella sfilano moderni scapoli d’oro, rampolli dall’alto lignaggio educati tanto al rigore quanto al bello e piacevolmente vanitosi nella cura dei dettagli, con i pantaloni ordinatamente infilati negli stivali da cavallerizzo o gli splendidi poncho lasciati cadere sulle maniche delle giacche, una nonchalance troppo squisita per non essere studiata. I celebri motivi paisley, da sempre firma inimitabile dell’universo Etro, conferiscono al tutto un’aria dannatamente bohemienne, soprattutto quando si caricano delle tinte calde dell’ocra e del rosso, rubate dal ritratto di qualche indimenticato antenato.

1 / 44
ADS