2 Dicembre 2020

Emirates riprende il suo fascino con la riapertura delle lounge a bordo e delle docce termali sull’A380

Il vettore con sede a Dubai, si sta riprendendo dopo che Covid-19 si è tolto un po ‘di brillantezza dall’esperienza di viaggio premium di Emirates. Il loro fiore all’occhiello: un cocktail bar alla moda , un lounge e il popolare servizio di docce a bordo erano chiusi per i passeggeri di prima classe. I servizi sono stati effettivamente messi in pausa durante la pandemia di coronavirus, ma ora Emirates afferma che stanno riaprendo quelle aree con ulteriori misure di salute e sicurezza. I viaggiatori frequenti sul ponte superiore hanno molto di cui essere contenti come l’A380lounge ora aprirà come un asporto l’unico bar, offrendo una capacità di posti a sedere limitata e aderendo alle norme di distanziamento sociale. Continuerà a servire snack e bevande per gli ospiti da afferrare e andare. I baristi con indumenti protettivi personali offriranno ai clienti vini, liquori, bevande analcoliche e cibi preconfezionati da gustare nel comfort dei propri posti. I clienti che viaggiano su voli a lungo raggio possono ora fare una doccia veloce a 40.000 piedi, grazie alla riapertura delle docce termali A380 di Emirates . Particolare attenzione ai dettagli e alla sicurezza viene prestata in quanto l’equipaggio mette a disposizione elementi essenziali come asciugamani da bagno usa e getta e borse di cortesia individuali rifornite con essenziali spa e prodotti da bagno del marchio biologico irlandese Voya.
 

Oltre a riaprire le sue esperienze distintive, Emirates accoglierà i suoi viaggiatori di prima classe e business class con un drink di benvenuto vitale arricchito con antiossidanti e una miscela ricca di nutrienti di mela, zenzero e ibisco senza zuccheri aggiunti. Il bar Emirates A380 è dotato di una ventilazione superiore assicurata dall’installazione di filtri dell’aria HEPA all’avanguardia, che lo rendono più sicuro di molti stabilimenti a livello del suolo. A partire dal 1 ° novembre potrete brindare e fare una doccia al cielo, con nuovi protocolli di igiene in atto.