Aperte ai turisti due nuove piramidi (Ansa)
Aperte ai turisti due nuove piramidi (Ansa)

Due nuove piramidi sono state aperte al pubblico in Egitto. Assieme è stata presentata una collezione di sarcofagi, con alcune mummie ancora in buone condizioni. Le due piramidi si trovano a Dahshur, a sud del Cairo. Una fu fatta costruire dal faraone Sneferu, fondatore della IV dinastia. Entrambe sono accessibili ai turisti per la prima volta dal 1965.

In una nota il ministro delle antichità Khaled al-Anani conferma che durante gli scavi archeologici di Dahshur “sono stati scoperti nel sito diversi sarcofagi in pietra, argilla e legno, alcuni contenenti mummie in buone condizioni”. Le due tombe si trovano a solo a un’ora di macchina dal Cairo, sulla riva occidentale del Nilo, in un sito che comprende diverse piramidi. Sempre durante gli scavi, aggiunge il ministro, è stato portato alla luce un antico muro, lungo 60 metri, a sud di un’altra piramide, quella del faraone Amenemhat II.

Gli scavi hanno anche rinvenuto maschere funerarie e strumenti per il taglio di pietre risalenti al periodo tardo egizio, dal 750 al 332 a.C.