Bovet-Pininfarina-OttantaSei-Ten-Day-Tourbillon-1.jpg (1400×841)

La partnership tra Bovet e la rinomata azienda italiana di design automobilistico Pininfarina è iniziata nel 2008 quando i due marchi hanno unito le forze per immaginare uno speciale segnatempo in occasione dell’80 ° anniversario della famosa agenzia di design torinese. Ed è così che il tourbillon di Ottanta è nato nel 2010. Da allora, la partnership ha dato vita a sei edizioni speciali creando una propria collezione. Il più recente è il tourbillon OttantaSei (italiano per 86), che è stato creato per celebrare l’86 ° anniversario della Pininfarina. Solo 10 esempi dell’edizione limitata saranno realizzati in platino, sottratti dal totale di 86 movimenti che il marchio si è impegnato a produrre.

Bovet-Pininfarina-OttantaSei-Ten-Day-Tourbillon-2.jpg (1000×563)
A differenza di altre partnership simili tra orologiai e marchi automobilistici, i designer Pininfarina e gli orologiai Bovet hanno unito le loro forze sin dall’inizio del progetto. Pascal Raffy, il proprietario di Bovet, ha sottolineato la parola “luce” per l’orologio in due sensi, facendo riferimento sia alla luminosità che al peso. i nostri cristalli di zaffiro intorno al diametro di 44 mm dell’orologio consentono di visualizzare il movimento in ogni dimensione. È anche il più sottile degli orologi Bovet e Pininfarina con uno spessore di 12 mm. Per dare simmetria al quadrante, i tre gruppi meccanici del tempo, l’indicatore della riserva di carica e il tourbillon volante hanno ricevuto uguale importanza, e occupano lo stesso immobile sul quadrante. Un singolo bariletto mantiene il tourbillon volante a doppia faccia che gira per oltre 240 ore, offrendo all’orologio una riserva di carica di 10 giorni. Un differenziale sferico dimezza il tempo necessario per avvolgere il pezzo senza aumentare la coppia del sistema di avvolgimento. Il prezzo è su richiesta, ma ci aspettiamo che sia vicino al marchio da un milione di dollari.