Sfogo con toni accorati contro le pubblicità con le donne seminude, definite “una forma di stupro”

ASSOCIATED PRESS
Models wear creations part of Emporio Armani’s Fall/Winter 2020/2021 collection, presented in Milan, Italy, Friday, Feb. 21, 2020. (AP Photo/Antonio Calanni)

 

Una collezione raffinata, eclettica che parla di corto, lungo e pantaloni, in un gioco maschile e femminile che non solo spariglia le carte, ma permette di scegliere con libertà e gusto. La sfilata di Emporio è una passerella specchio di un’alchimia sapiente di tessuti preziosi, sete e velluti e di colori che arrivano dopo il nero, per Giorgio Armani “il colore dell’allure per tutte le donne“, “un magico bagliore“, lo chiama, uno charme speciale, che nel défilé scivola verso il verde, scoperto in quasi ogni sua nuance.

 

VICTOR VIRGILE VIA GETTY IMAGES
MILAN, ITALY – FEBRUARY 21: A model walks the runway during the Emporio Armani Ready to Wear Fall/Winter 2020-2021 fashion show as part of Milan Fashion Week on February 21, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Victor VIRGILE/Gamma-Rapho via Getty Images)

 

Un’indicazione di libertà, che non deve prevedere tendenze. Perché le tendenze hanno fatto epoca, “oggi non significano nulla, la sola cosa che conta è migliorare la donna che vive l’oggi, rispettare fisico e forme“ e regalare possibilità e bellezza.

Giacche morbide, camicie e gemelli, cappotti lunghi e jabot, un fazzoletto Ascot, cravatta larga e accenno elitario al cache col, l’accessorio dandy e di classe per antonomasia. Cappe, e shorts, il suo corto che rivela gambe lunghe, spesso coperte di calze nere, pantaloni morbidi, scarpe flats e a chiudere la sfilata  l’ultimo capo che non può che brillare, perché “così resta negli occhi“ e continua nella fantasia.

 

VICTOR VIRGILE VIA GETTY IMAGES
MILAN, ITALY – FEBRUARY 21: A model walks the runway during the Emporio Armani Ready to Wear Fall/Winter 2020-2021 fashion show as part of Milan Fashion Week on February 21, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Victor VIRGILE/Gamma-Rapho via Getty Images)

VICTOR VIRGILE VIA GETTY IMAGES
MILAN, ITALY – FEBRUARY 21: A model walks the runway during the Emporio Armani Ready to Wear Fall/Winter 2020-2021 fashion show as part of Milan Fashion Week on February 21, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Victor VIRGILE/Gamma-Rapho via Getty Images)

 

Usa parole decise Giorgio Armani, per ricordare che le regole del gioco, anche per gli abiti, spettano solo alle donne e parla con toni accorati per condannare certi manifesti di pubblicità veri “stupri all’intelligenza femminile” che qualche sottolinea volta arrivano persino dagli stessi stilisti. Un commento forte, il suo, che vuole servire a far sì che le donne non diventino “ridicole, succubi ,schiave“ di quella moda che vuol solo condizionare. Perché: “perdonate il vigore ma alla mia età, posso permettermi di dirlo”.

.

ALESSANDRO GAROFALO / REUTERS
Models present creations from the Emporio Armani Autumn/Winter 2020 collection during Milan Fashion Week in Milan, Italy, February 21, 2020. REUTERS/Alessandro Garofalo
ADS